Ruolo degli spazi verdi

Generalmente, quando pensiamo alla città immaginiamo strade, case, fabbriche, ferrovie, centri commerciali. Immaginiamo cioè un ambiente costruito. In questo nostro immaginario urbano possono anche comparire degli spazi verdi, ma questi rivestono un ruolo complementare, quasi fossero inessenziali al funzionamento della città, il quale è appunto garantito da infrastrutture e edifici.

Immaginiamo allora di cancellare dalla nostra città tutti gli spazi verdi, sostituendoli con una piastra di cemento, cioè appunto con qualcosa di costruito. Cancelliamo dal paesaggio urbano ogni traccia di vegetazione, anche quella che appartiene alle aree agricole intercluse nella trama urbana e infrastrutturale. Questa immagine di città desertica ci appare come un luogo inospitale, non vivibile: sentiamo che privare la nostra città della natura ce la rende irriconoscibile e indesiderabile; ci rendiamo immediatamente conto del ruolo essenziale che gli spazi verdi svolgono per la vivibilità della città.

Possiamo affermare che una città è tanto più vivibile quanto più sa conciliare costruito e natura, quanto più sa custodire in sé la natura. Gli spazi verdi urbani e periurbani assolvono a molteplici funzioni di natura ambientale, sociale, ecologica, culturale ed economica che ne fanno una delle componenti fondamentali della sostenibilità urbana: gli spazi verdi migliorano il microclima della città, accrescono il valore ecologico e di biodiversità dell'ambiente urbano, sono componenti fondamentali del paesaggio costruito, del suo valore culturale e dell'immaginario collettivo; rendono possibile uno stile di vita sano, favoriscono le relazioni sociali e la coesione della comunità; forniscono un contributo fondamentale alla rigenerazione urbana.

I benefici molteplici, derivanti da questa plurifunzionalità degli spazi verdi, sono spesso misconosciuti e sottostimati. Occorre che la comunità locale prenda coscienza del ruolo fondamentale degli spazi verdi per la vivibilità delle città. Una buona governance dell'amministrazione locale ha, tra i suoi compiti primari, quello di diffondere una nuova visione e una nuova cultura degli spazi verdi, in modo che la comunità dei cittadini diventi protagonista di un cambiamento di qualità del paesaggio urbano.

Un piano che miri al miglioramento degli spazi verdi, come mezzo indispensabile per il miglioramento complessivo della città, è possibile solo attraverso la definizione di strategie ed azioni programmate su tempi lunghi, con il concorso del complesso degli enti locali e dei privati e in accordo con le comunità locali.

Osservatorio Città Sostenibili
DIST - Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
Politecnico e Università di Torino
viale Mattioli 39 - 10125 Torino - Italy
Referente scientifico: Luca Staricco
Agata Spaziante, Stefania M. Guarini
tel. +39 011 564 7489 - fax +39 011 564 7499
ocs@polito.it