In accordo con gli obiettivi posti dal Piano Strategico, l'Assessorato all'Ambiente Parchi e Giardini del Comune di Grugliasco ha ritenuto opportuno far rientrare l'attuazione del Piano all'interno delle procedure partecipative di Agenda 21 Locale attivando una specifica linea d'azione.

Il percorso di consultazione pubblica del Piano all'interno del Forum di Agenda 21 è stato articolato nelle seguenti fasi:

  • predisposizione di una sintesi non tecnica del progetto preliminare del Piano strategico suddiviso secondo 'borgate' e avvio della campagna informativa;
  • prima riunione dei forum di borgata per la presentazione del progetto preliminare del Piano e per la sua valutazione e revisione attraverso tavoli tematici di lavoro;
  • lancio della campagna per la gestione partecipata dei giardini;
  • revisione tecnica del progetto preliminare, predisposizione degli elaborati del progetto definitivo, avvio dell'attuazione degli interventi prioritari;
  • seconda riunione dei forum di borgata per la valutazione finale del progetto definitivo del Piano;
  • riunione plenaria conclusiva di adozione del Piano.

L'attività del forum ha fatto emergere sia proposte di variante e di integrazione del Piano e dei progetti, sia adesioni a forme di partenariato volontario per l'autogestione dei giardini da parte della rete associativa di base. In merito a questo, l'Assessorato all'Ambiente Parchi e Giardini e l'Assessorato alla Partecipazione si sono impegnati nel sostenere, potenziare e sviluppare le varie forme di associazionismo volontario per la gestione di servizi e attività ricreative e culturali che animano lo spazio pubblico dei giardini.

Nella sua versione definitiva, condivisa e approvata dal forum plenario, il Piano strategico degli spazi verdi è stato articolato in tre linee d'azione:

  1. attivazione e rafforzamento delle forme di autogestione e cogestione degli spazi verdi urbani;
  2. mitigazione delle conflittualità e miglioramento della funzionalità e della fruibilità all'interno degli spazi verdi;
  3. incremento della sicurezza.

A ciascuna linea d'azione è stato associato un nucleo di azioni operative per le quali sono stati indicati: i soggetti promotori; gli obiettivi; le modalità di attuazione; gli attori coinvolti; i tempi di attuazione previsti.

Tra le azioni più significative rivestono una particolare importanza la Convenzione quadro per la gestione delle aree verdi comunali da parte di cittadini e associazioni e il Regolamento del verde urbano.