Osservatorio del paesaggio dei Parchi del Po e della Collina Torinese




Quale funzione deve avere un osservatorio sul paesaggio? Innanzitutto deve "osservare" e comunicare al pubblico il cambiamento della qualitÓ del paesaggio: per questo esso ha bisogno di un sistema di monitoraggio fondato su adeguati indicatori. Ma esso deve anche "educare ad osservare" il paesaggio, deve essere un momento di scoperta di ci˛ che costituisce il carattere e il valore del paesaggio. La scoperta, per essere feconda, ha bisogno di una ricca conoscenza del territorio e della sua storia: un osservatorio dovrebbe anche possedere un ricco atlante universale dei luoghi. Ma forse, visto il precario stato di salute dei nostri paesaggi, un osservatorio sul paesaggio deve soprattutto essere un osservatorio "epidemiologico": esso deve non solo valutare l'andamento dello stato di qualitÓ del paesaggio, ma anche individuare le cause del suo deterioramento e suggerirne i rimedi.
A queste esigenze risponde l'Osservatorio del paesaggio dei Parchi del Po e della Collina Torinese, che OCS ha messo a punto in collaborazione con l'Ente Parco fluviale del Po torinese e con il Parco Naturale della Collina Torinese, nell'ambito del Protocollo d'intesa sottoscritto dai tre enti.

E' in preparazione la Seconda Biennale dell'Osservatorio del Paesaggio dei Parchi del Po e della Collina torinese. MARZO 2009

Osservatorio CittÓ Sostenibili
DIST - Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
Politecnico e UniversitÓ di Torino
viale Mattioli 39 - 10125 Torino - Italy
Referente scientifico: Luca Staricco
Agata Spaziante, Stefania M. Guarini
tel. +39 011 564 7489 - fax +39 011 564 7499
ocs@polito.it