DATABASE

BELLEVUE
Berlino (1997)


SCHEDA Descrittiva
SCHEDA DESCRITTIVA

Paese GERMANIA
Denominazione BELLEVUE
http://www.bahn.de/konzern/uebersicht/bhf/die_bahn_station_und_service_index.shtml

Anno di realizzazione
Realizzazione tra gli anni 1995 e 1997.
Modi di trasporto confluenti sul nodo
Ferrovia urbana (S-Bahn), bus, taxi, auto private.
Ubicazione
La stazione Bellevue si trova nella Flensburger Strasse, nelle vicinanze del quartiere Hansa ed in adiacenza del parco urbano Tiergarten, a pochi passi dal castello di Bellevue (Schloss Bellevue).

Località BERLIN
Progettisti arch. Dörr, arch. Ludolf, arch. Winner


Johann Eduard Jacobsthal è l'architetto della stazione di Alexanderplatz ed ha anche progettato la stazione Bellevue, entrata in servizio nel 1881. La zona delle banchine è, assieme a quella della stazione Hackescher Markt nei pressi del mercato, l'unica a conservare l'aspetto originale, nonostante i danni causati dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

La stazione è collocata in una posizione privilegiata: in adiacenza al parco Tiergarten, non lontano dalle rive della Sprea e in prossimità del castello di Bellevue; tutti luoghi che ne hanno determinato l'attrattiva soprattutto per la fruizione del tempo libero. Ulteriori ragioni di frequentazione della zona furono offerte negli anni '50 dalla costruzione del quartiere Hansa e dalla presenza dell'Accademia delle belle arti, che fu poi spostata nei pressi della stazione del mercatino Hansaplatz.

La stazione è stata profondamente rinnovata, anche per eliminare lo stato di degrado in cui versava, con un progetto realizzato nel 1997. Essa si inserisce nel programma generale del collegamento metropolitano regionale Hannover Berlino. Nello stesso tempo la stazione di Bellevue fa parte del programma delle ferrovie tedesche (DB Deutche Bahn) che ha lo scopo di rinnovare le stazioni della ferrovia urbana (S-Bahn).

Poiché si tratta di un edificio storico vincolato, per il suo progetto di riqualificazione sono stati messi a disposizione molti più mezzi che non, per esempio, per le stazioni che chiudono il ring. Tutti gli interni, comprese le tipiche decorazioni in clinker, sono state accuratamente recuperate; così della copertura il cui rivestimento ligneo è stato restaurato e reintegrato nelle parti deteriorate. Per quanto riguarda gli elementi strutturali della copertura sono stati posti in opera delle membrane in acciaio che hanno la funzione di sopportare e distribuire i carichi. La luce proviene, oltre che dalle finestre laterali, anche dal lucernario posto al centro del tetto.




torna alla fototeca di questa stazione
torna all'indice di questa fototeca torna all'Homepage